Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Cultura ebraica a tutto campo

0 items - €0,00 0

Author page: Rav Alberto Somekh

Quale ebraismo per i nostri figli?

Educazione ebraica, interrogativi e risposte

È scritto nei Pirqè Avot: “Non ti separare dalla collettività” (2, 4). Mi domando? È questa un’ingiunzione rivolta solo al singolo rispetto alla Comunità di cui fa parte, o non può essere estesa anche alla collettività stessa, rispetto a una collettività ancora più grande di cui dovrebbe far parte? Dieci anni fa fu introdotto su scala mondiale lo “Shabbat Project”, per iniziativa dell’allora rabbino capo del Sudafrica Rav Harris. Tutte le Comunità ebraiche del pianeta avrebbero indetto uno Shabbat collettivo, cui sarebbero stati invitati tutti i membri, anche i meno osservanti. Lo Shabbat sarebbe stato accompagnato da opportune iniziative che avrebbero visto il coinvolgimento di ogni settore della Comunità per 25 ore, in modo che ognuno potesse annoverarsi, almeno una volta all’anno, fra “coloro che meritano la Vita assaporandone il gusto”. La data annuale fu individuata in uno dei primi Shabbatot subito dopo Simchat Torah, in genere Lekh lekhà o Wayerà.

Read More