Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Considerata come un inno alla sensualità, “Dance me till the end of love” di Leonard Cohen è in realtà ispirata dall’orrore dell’Olocausto